Rimediare alle gaffes

(Angela si è appena comprata al mercato un bel cappello con le falde larghe al prezzo di un euro, e se lo prova davanti allo specchio con evidente soddisfazione. Dorabella la guarda stupita.)

Angela: Dora, non è bellissimo questo cappello? Come mi sta?
Dorabella: Bene, mamma! Sembri una strega!
Angela: Come una strega?
Dorabella (intuisce l’errore, e cerca di sostituire con una figura più benevola e positiva): Cioè, non una strega…. mi baiavo….. volevo dire che sembri la Befana!

Annunci