I calzini del giudice e la semiotica

Due istruttive conclusioni: 1. Quando la discrepanza fra ciò che si vede e ciò che si ascolta è totale, quel che dirige l’interpretazione è ciò che si ascolta; 2. tutti, senza eccezione, potremmo essere come minimo "stravaganti" per un giornalista deficiente e infame che ci pedina, il quale sia un volgare cameriere del suo padrone, e titolare di una dignità personale non superiore a quella di una vongola. (Con tutto il rispetto per le vongole.)

Annunci

Per tutta la vita, ma di chi?

(Ho scoperto il vero senso della frase Papà, ti voglio bene per tutta la vita, che Serena
così spesso scrive nei suoi disegni.)

Serena (in vena di tenerezze, stringendomi forte): Ti voglio bene, papà!
Io (matematico): Ok, ma bene quanto?
Serena: Tanto!
Io (fingendo delusione): Solo “tanto”?
Serena: Tantissimo!
Io: Solo “tantissimo”?
Serena (cercando un’espressione adeguata): Tantissimissimo! Ti voglio bene finché muori!