Il notturno fantasma della baia

Il notturno fantasma della baia
è una giovane donna senza veli
che gioca a palla con sguardo inebetito.
Si narra che affogò dieci anni orsono
mentre uccideva meduse opalescenti.
Differenti lune, lune diffidenti
la vegliano ogni notte con timore,
il bello spettro, ombra senza cuore.

(di Alessandro Salesi. Cliccare sull’immagine per vederla nelle dimensioni originali. Con quest’opera appropriatamente balneare inizia una nuova serie di lavori, fornitami dall’autore- che comprende fra l’altro un nuovo episodio della celebre serie di Santa Uova. Chi fosse interessato a pubblicare in forma stampata, o presentare in forma di mostre, le Opere Salesiane, è pregato di contattarmi.)

Annunci

Sangineto 2009
I frutti di quest’anno: venticinque cartelle sul Processo, la musica in famiglia di Bach (per Anna Magdalena), complicate questioni su Arcesilao e Carneade, le Lettere luterane di Pasolini. E poi, com’è giusto dato il rotondo genetliaco raggiunto, il de senectute di Cicerone.