L’elicottero

Dopo un incidente stradale, eravamo rimasti prigionieri di una setta che pretendeva di essere organizzata gerarchicamente come uno stato, il quale era repressivo in forma estremistica. Conveniva assecondare sempre qualunque assurdità, perché ogni minima contraddizione poteva costare la vita, come avevamo sperimentato appena catturati. (L’ambientazione era in un gradevole paesaggio di montagna, con colori accesi e fantastici come in un film di Tim Burton). Molti episodi dimenticati in questo scenario; a un certo punto, di notte, passava vicinissimo alla montagna un gigantesco elicottero scuro, a luci spente, che lasciava nell’aria una specie di riflesso circolare. Nel caos notturno che ne seguiva avremmo potuto scappare, ma nessuno lo faceva.

Annunci

One thought on “

  1. non so perchè, ma fin da bambino, udire un elicottero volteggiare nel cielo notturno, magari dalla mia cameretta, mi ha sempre colmato di inquietudine…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...