Kafka e Felice Bauer: la foto ufficiale di fidanzamento

Della normalità apparente

Per alcuni lo stile di vita più degno è quello che coniuga il massimo di normalità esteriore al massimo di devianza interiore.

Annunci

6 thoughts on “

  1. …avevi già postato un commento simile il 27 maggio scorso…questo per dirti con quanta assiduità ti leggo. Amo K. e condivido pienamente il tuo approccio a lui e alla sua scrittura.

  2. Leggendo questa tua affermazione mi è venuta in mente un’altra frase che ho letto su un libro sul jazz, che dovrebbe suonare più o meno così: “I produttori di opere d’arte significative non sono semidei bensì uomini fallibili, spesso nevrotici se non addirittura minorati”.

    Ciao
    Chiara

  3. @ Esterazy: è vero! non me n’ero accorto, e questo testimonia da un lato il decadimento neuronale, dall’altro il fatto basilare che, in una intera vita, si finisce sempre per ripetere gli stessi concetti cui ci siamo affezionati.

    @ Chiara: il caso di Kafka (e di tanti altri, soprattutto nella letteratura tedesca) dimostra che la categoria del semidio e quella del nevrotico possono benissimo coincidere.

    @ kresh: già, nel senso, immagino, che il massimo di devianza esteriore si associa, ahimè, al massimo di conformismo interiore. E’ un’esperienza frequente.

  4. due giorni dopo aver conosciuto felice, questa ragazza dal “viso ossuto e vuoto” e dal “naso quasi rotto” a casa dell’amico max, kafka registra sul diario questa enigmatica frase: “vivo il più possibile irragionevolmente”. non si capisce se quel “più possibile” sia la manifestazione di una strenua volontà verso la devianza interiore, o se al contrario sia la constatazione rassegnata di un destino affatto “normale”. ma, appunto, forse le due cose non hanno confini così netti.
    oliver

  5. @ oliver: fra le due, direi che prevale la volontà di devianza, nel caso specifico suscitata non solo dall’incontro con Felice, ma anche dall’aver appena inviato a Rowohlt il volumetto di “Meditazioni”. I due grandi poli della sua vita (la letteratura vs il matrimonio) si erano così annunciati a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro.
    (Grazie per il contributo!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...